Ingegnere

[fusionslider name=”ingegnere” class=”” id=””][separator style_type=”single” top_margin=”20″ bottom_margin=”20″ sep_color=”#1e73be” icon=”fa-check” width=”” class=”” id=””][fusion_text]

No non stiamo scherzando!

Interessantissimo itinerario lungo il: “Sentiero dell’Ingegnere”
Guglie, cascate, fiumi, ponti di legno, laghetti, mulattiere e tanto altro fino ad arrivare a Cu du Mundu :-))

Difficoltà: E
Percorrenza: 3 h
Lunghezza 10 km
Dislivello: 370 m
Segnavia: I rossa in campo bianco
Periodo consigliato: da ottobre a maggio.
Itinerario su mulattiere estremamente panoramico ed interessante sia dal punto di vista geologico che per l’osservazione di rapaci.

Programma di massima:
Mattino:
ore 9.00 appuntamento da Saturn – Genova Ovest
ore 9.15. partenza con auto proprie
ore 9.45 arrivo a Campo (Arenzano)
ore 10.00 inizio Trekking
ore 13.00 arrivo a Lerca

Opzione 1: pranzo in trattoria economica (max 20 persone)
Opzione 2: pranzo al sacco

Pomeriggio:
Opzione 1: rientro a casa
Opzione 2: svolgimento di un altro itinerario in zona (in corso di definizione)

Modalità di partecipazione:
Gita riservata ai soli soci My Trekking
Quota di partecipazione : Euro 5,00
(quale parziale rimborso spese soci accompagnatori e spese associazione)
Non compresi i costi di viaggio ed eventuale pranzo in trattoria (in base al numero di partecipanti si proverà a prendere accordi)

I soci sono invitati a specificare all’interno dell’evento
a) se desiderano mangiare in trattoria (max 20 posti)
b) se desiderano fare una camminata supplementare al pomeriggio

Con i partecipanti valuteremo poi la possibilità di fare un percorso aggiuntivo nel pomeriggio
————————–————————–———————
Dall’agriturismo si torna indietro in discesa sino ad una curva a gomito. Ci si inoltra lungo la valle del torrente Lerone lungo una sterrata. Si prosegue attraversando un bosco misto composto da carpino nero, orniello, roverella e talvolta lembi di castagneto sino ad arrivare ad un guado, dove è presente l’ontano nero.
Si risale sul versante opposto oltrepassando un rifugetto tra arbusti quali alaterno e lentisco sino ad immettersi sul sentiero dell’acquedotto. Si continua così in piano lungo un tratto estremamente suggestivo sulla gola sottostante, sulla serie di cascate del Gias delle Vacche e più avanti sulla costa di Guadi. In qualche tratto umido si trovano diversi tipi di felci mentre tra la macchia fitta composta da alaterno, lentisco, mirto e cisto salvifolia emergono lecci e pini marittimi. Si raggiunge ora il caratteristico Ponte Negrone (180 m) dove il Rio Leone e il Rio Negrone confluiscono nel sottostante Lago du Gattu, nei pressi del quale si possono notare ampie macchie giallastre dovute al deposito dei sali delle sorgenti sulfuree.
Si attraversa il ponte e si imbocca la Via dell’Ingegnere (segnavia I rossa in campo bianco) che prosegue in salita guadando il torrente Negrone sino a portarsi allo sbocco della suggestiva gola del Cu du Mundo (300 m). Si risale ora lungo una ripida mulattiera attraverso una zona dove è stato effettuato un rimboschimento a conifere, si fiancheggia da vicino la poderosa bastionata rocciosa della palestra dei Laghetti e si continua poi tra pini, roverelle ed erica arborea. Poco dopo si arriva ad un bivio che va preso a sinistra: si oltrepassano le Pose du Campanin (480 m), punto panoramico sulle Rocche dell’Agugia dove nidifica il Biancone, e si guada il Rio Cu du Mundu.
Si prosegue in leggera discesa con una vista mozzafiato sulle sottostanti gole e si continua pressoché in piano su una bella mulattiera tra pini neri, frutto di rimboschimento forestale. Si raggiungono i ruderi di una polveriera (casin de Ciassubellu, 300 m) immettendosi poi su una stradina sterrata che con alcuni tornanti riporta a Campo.

[/fusion_text][separator style_type=”single” top_margin=”20″ bottom_margin=”20″ sep_color=”#1e73be” icon=”fa-check” width=”” class=”” id=””][map address=”Lerca” type=”satellite” map_style=”default” overlay_color=”” infobox=”default” infobox_background_color=”” infobox_text_color=”” infobox_content=”” icon=”” width=”100%” height=”300px” zoom=”14″ scrollwheel=”yes” scale=”yes” zoom_pancontrol=”yes” popup=”yes” class=”” id=””][/map]